La Llorona – Le lacrime del male: la leggenda arriva al cinema. Intervista al regista Michael Chaves Video

Dal 17 aprile arriva al cinema 'La Llorona, Le lacrime del male' film diretto da Michael Chaves che porta sul grande schermo un'antica leggenda messicana. Una leggenda che ancora oggi è viva nell'America Latina: 'In tanti ci hanno raccontato la loro versione' spiega il regista.

Dopo essere stato presentato con successo al South by Southwest 2019, arriva nelle sale dal 17 aprile ‘La Llorona: le lacrime del male’. Prodotto da James Wan (creatore di The Conjuring) e diretto da Michael Chaves, il film porta sul grande schermo la leggenda dell’America Latina de La Llorona. Si tratta di uno spettro di una donna che ha perso il figlio; le sue urla agghiaccianti spaventano coloro che la vedono e la sentono. Prendendo spunto da questa storia, Chaves porta in scena un horror che vi terrà con il fiato sospeso.

LEGGI ANCHE:– Scary Comicon, 5 anteprime a tinte horror: da Pet Sematary a Ted Bundy

La Llorona – Le lacrime del male: la leggenda arriva al cinema. Intervista al regista Michael Chaves

Un cast straordinario per un horror che fin dal primo minuto vi incollerà alla sedia, come racconta una dei protagonisti Linda Cardellini. Al suo fianco troviamo, Raymond Cruz (Tuco Salamanca di Breaking Bad), Patricia Velasquez e Marisol Ramirez.
Una leggenda che affonda le sue radici in tempi antichi, ma che è ancora molto viva nell’America Latina.

“Mentre facevamo le ricerche per il film – racconta Michael Chaves – abbiamo incontrato molte persone che sono cresciute con questa leggenda. Ad alcuni è stata raccontata dalle abuelas (le nonne) e ne abbiamo incontrate molte, abbiamo incontrato anche molti curanderos che ci hanno detto la loro versione della storia, a cui abbiamo chiesto come avrebbero affrontato la Llorona. Sono stati fondamentali per la realizzazione della performance di Raymond e per la costruzione del suo personaggio”.

I curanderos sono figure molto affascinanti, sono la figura moderna del guaritore sciamano. Sono dei guaritori sia fisici che spirituali. Se state pensando che siano figure rare da incontrare, vi state sbagliando.

“Se vivi a Los Angeles, ne puoi trovare uno ad un miglio di distanza” spiega il regista. Poi aggiunge che la casa in cui hanno girato il film, era infestata. Lui in realtà non ci credeva molto, ma era comunque molto nervoso!

La Llorona – Le lacrime del male: chi è la donna della leggenda

Ma chi è La Llorona? Ci sono diverse versioni della leggenda ma tutte concordano su alcuni punti. In primis sulla protagonsita La llorona appunto. La donna che piange. Un’apparizione terrificante, intrappolata tra il Paradiso e l’Inferno. Il solo sentir menzionare il suo nome ha terrorizzato il mondo per generazioni. In alcune versione la sua colpa è stata quella di aver annegato i figli in preda ad un raptus di rabbia e gelosia, per poi gettarsi nello stesso fiume, disperata e piangente. In altre lei non è l’artefice della morte dei figli. Resta il fatto che le sue lacrime sono eterne e letali, e coloro che sentono di notte il suo richiamo mortale sono condannati.  La Llorona con il favore della notte va a caccia di bambini, nel disperato tentativo di sostituirli ai suoi.

La Llorona – Le lacrime del male: sinossi

Los Angeles, anni ’70. La Llorona si aggira nella notte alla ricerca di bambini. Un’assistente sociale non prende sul serio l’inquietante avvertimento di una madre sospettata di aver compiuto violenze sui figli, e presto sarà proprio lei, insieme ai suoi bambini, ad essere risucchiata in uno spaventoso regno soprannaturale. L’unica speranza di sopravvivere all’ira mortale della Llorona potrebbe essere un prete disilluso e la mistica che pratica per scacciare il male, dove la paura e la fede si incontrano. Attenzione al suo gemito agghiacciante…non si fermerà davanti a niente pur di attirarti nel buio. Perché non c’è pace per la sua angoscia, non c’è misericordia per la sua anima.
E non si può sfuggire alla maledizione della Llorona.

La Llorona – Le lacrime del male | cast | produzione | uscita

Prodotto da Emile Gladstone, Gary Dauberman (“IT” e la serie “Annabelle”) e James Wan (l’universo di “The Conjuring”), il film è diretto da Michael Chaves, già vincitore del Shriekfest’s Best Super Short Film nel 2016 con “The Maiden”, al suo esordio nella regia.

Nel cast: Linda Cardellini (“Bloodline” di Netflix, “Avengers: Age of Ultron”); Raymond Cruz (“Major Crimes” per la tv); Patricia Velasquez (“The L Word” per la tv, I film della serie “La Mummia”); e Marisol Ramirez (“NCIS: Los Angeles” per la tv).  Sean Patrick Thomas (i film della serie “Barbershop”, “Halloween: Resurrection”), Jaynee-Lynne Kinchen (“Selfless”) e l’esordiente Roman Christou.

Sceneggiatura di Mikki Daughtry & Tobias Iaconis.

crediti foto@Kikapress
crediti video@Warner Bros

Elena Balestri

Chi sono? uno nessuno e centomila, come ho detto a Gigi Marzullo! Sono laureata in Architettura e ho una grande passione per l'arte e per gli animali. Su Funweek vi parlerò di Cinema e tv

ROMA

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!