La Fifa è a pezzi, anche il film è un flop

Foto
Non bastano i problemi venuti a galla di recente per la Fifa e l'ex presidente Sepp Blatter (coinvolti in uno scandalo con tangenti milionarie), anche […]
-

Non bastano i problemi venuti a galla di recente per la Fifa e l'ex presidente Sepp Blatter (coinvolti in uno scandalo con tangenti milionarie), anche il film sulla federazione calcistica si è rivelato un flop incredibile.

BLATTER CE L'HA CON BOATENG

Il film United Passions che racconta le genesi dell'associazione sportiva più importante al mondo ha raccolto la miseria di 607 dollari al botteghino americano nel primo weekend di programmazione. In Europa il film è già uscito con risultati ancora più deludenti.

 

L'attore Tim Roth interpreta proprio Sepp Blatter, mentre Gerard Depardieu e Sam Neill ricoprono altri ruoli all'interno dell'organizzazione della Fifa. La federazione ora è sotto inchiesta per l'assegnazione dei mondiali del 2018 e 2022 a Russia e Qatar avvenute grazie all'utilizzo di varie tangenti.

Nella pellicola si ripercorrono gli avvenimenti che hanno portato alla nascita dell'organizzazione e al successo dei primi mondiali di calcio diventati nel corso degli anni un evento di portata planetaria. Il budget del film è stato di 26 milioni di dollari e la Fifa ha contribuito con 22 milioni di dollari al progetto.

Il flop al botteghino ora è di certo l'ultimo dei problemi per un'azienda allo sfascio dopo lo scandalo delle tangenti e le dimissioni forzate di Blatter.

 

Guarda la photogallery
La Fifa è a pezzi, anche il film è un flop
La Fifa è a pezzi, anche il film è un flop
La Fifa è a pezzi, anche il film è un flop
La Fifa è a pezzi, anche il film è un flop
+1