I laureati, gli errori che non hai mai notato nel film con Leonardo Pieraccioni

Foto
26 anni fa Leonardo Pieraccioni debuttava alla regia con 'I Laureati', film di grande successo ma non privo di errori
- - Ultimo aggiornamento
loading

Nel 1995 Leonardo Pieraccioni debuttava alla regia con il suo primo film ‘I Laureati’. Nel cast assieme a lui, l’amico di una vita Massimo Ceccherini, Rocco Papaleo Gianmarco Tognazzi, Maria Grazia Cucinotta. Un film in cui Pieraccioni voleva solo recitare all’inizio, come ha raccontato lui stesso durante una trasmissione Sky; a convincerlo a passare dietro la macchina da presa fu il produttore Vittorio Cecchi Gori dicendogli che in fin dei conti un regista doveva saper fare solo due cose: i primi piani e le inquadrature totali.

Per questa regia Pieraccioni vincerà il David di Donatello 1996 come miglior regista esordiente. Sebbene la pellicola sia stata un successo, non è esente da errori.

I laureati, gli errori che non hai mai notato nel film con Leonardo Pieraccioni

LEGGI ANCHE:– Stasera in tv, I laureati su Cine 34: le curiosità sul film con Pieraccioni che ancora non sai

Nella scena in cui Pieraccioni balla in pizzeria coinvolgendo gli altri clienti, vengono accese e spente continuamente le luci per creare un po’ di atmosfera. Ma l’intermittenza delle luci non è sincronizzata con il gesto fatto dal cameriere. E non sono nemmeno sincronizzate tra loro e questo vorrebbero dire che a ‘comandarle’ non sarebbe solo il cameriere che vediamo ma anche altri.

Ad un occhio esperto di lastre ma anche ad uno meno esperto, non sarà passata inosservata la lastra toracica capovolta che il dottore mostra a Leonardo a proposito delle condizioni dell’amico professore.

In occasione del provino per Rai2 di Ceccherini, Pieraccioni interpreta il ruolo del suo impresario. Ma la sua cravatta cambia colore passando da un giallo ad un rosso scuro.

Infine tra gli errori presenti nel film non possiamo non citarne uno legato ad una delle più celebri scene: quella in cui i 4 amici fuggono dal ristorante per non pagare il conto. In un’inquadratura si vede che nella fuga è in testa Rocco Papaleo, mentre Ceccherini è ultimo. Ma nell’inquadratura successiva improvvisamente i ruoli si ribaltano con Ceccherini in testa e Papaleo ultimo.

Crediti foto@kikapress

Guarda la photogallery
1995: Leonardi Pieraccioni debuttava alla regia
Un successo con qualche errore
La lastra capovolta
La cravatta che cambia colore
+2