Al Giffoni le prime immagini di Un bacio, il film contro il bullismo di Ivan Cotroneo: le nostre interviste

Foto
Dobbiamo aspettare ancora qualche mese prima di vedere sul grande schermo Un bacio, il nuovo film scritto e diretto da Ivan Cotroneo, autore anche dell’omonimo […]
-
loading

Dobbiamo aspettare ancora qualche mese prima di vedere sul grande schermo Un bacio, il nuovo film scritto e diretto da Ivan Cotroneo, autore anche dell’omonimo libro (edito nel 2010 da Bompiani).

FABIO DE LUIGI E ANGELO DURO AL GIFFONI

La pellicola, distribuita dalla Lucky Red, tratta di temi delicatissimi e attualissimi, come l’omofobia e il bullismo tra le nuove generazioni: raccontare una storia su queste tematiche così importanti, per Ivan – da sempre attentissimo e inedito narratore delle disavventure dei più giovani – è stata quasi un’esigenza.

“Questo film racconta la storia di tre adolescenti ed è un film sulle prime volte, perché a quell’età tutto quello che ti succede è una prima volta. Ami per la prima volta, baci per la prima volta, soffri per la prima volta, ti viene inflitta violenza per la prima volta. Il film ha ovviamente una parte lirica, però affronta in modo diretto il dramma del bullismo nelle scuole, quello che è stato definito dal nostro Presidente della Repubblica Mattarella qualche mese fa ‘un abominio’, riferendosi al bullismo a sfondo omofobico”.

 

“Ho scritto il libro per necessità – specifica poi Cotroneo – avevo un sentimento d’urgenza molto forte. La storia del libro è ispirata a un famoso atto di violenza di bullismo omofobico, l’omicidio di Larry King, ucciso a scuola in California dal ragazzino che lui corteggiava. Larry era un ragazzino gay che non aveva paura di manifestare la propria omosessualità. Io ovviamente ho scritto una storia tutta italiana”.

Per questo film, Cotroneo si è affidato a tre ragazzi praticamente esordienti – Rimau Grillo, Valentina Romani e Leonardo Pazzagli – di cui Ivan si dice “molto fiero”. I tre ragazzi, da parte loro, ci confessano di essere ancora ‘confusi’ e di non rendersi ancora conto di aver fatto effettivamente parte di questa esperienza.

“Il mio personaggio si confronta giornalmente con la paura del giudizio degli altri – ci anticipa Leonardo, che interpreta Antonio – che è un po’ la chiave dell’adolescenza. Per cui ho provato a ricordarmi le sensazioni che provavo nel periodo delle medie”. “I temi sono all’ordine del giorno – aggiunge Valentina, che veste i panni di Blu – Per questo il mio personaggio l’ho costruito guardandomi intorno, perché purtroppo ho incontrato persone che soffrono di bullismo e anche persone omofobe”.

“Il rapporto del mio personaggio con i temi del film è molto interessante. – conclude infine Rimau, che interpreta Lorenzo – perché viviamo tutti i giorni l’inadeguatezza, ma Lorenzo non la sente e questa cosa mi ha messo molto in difficoltà. Creare un personaggio così completo non è una cosa da tutti, anche perché io ho solo 18 anni e non posso dire assolutamente di essere completo”.

Guarda la photogallery
Al Giffoni le prime immagini di Un bacio, il film contro il bullismo di Ivan Cotroneo: le nostre interviste
Al Giffoni le prime immagini di Un bacio, il film contro il bullismo di Ivan Cotroneo: le nostre interviste
Al Giffoni le prime immagini di Un bacio, il film contro il bullismo di Ivan Cotroneo: le nostre interviste
Al Giffoni le prime immagini di Un bacio, il film contro il bullismo di Ivan Cotroneo: le nostre interviste
+1