‘Edward mani di forbice’, non doveva essere Johnny Depp ma Tom Cruise. Perché rifiutò

Edward mani di forbice sarebbe divenuto ugualmente iconico se interpretato da Tom Cruise? Chi lo sa, ma per fortuna il divo alla fine rifiutò
- - Ultimo aggiornamento
loading

Ci sono film, come ad esempio ‘Edward mani di forbice’, con interpretazioni divenute così iconiche, che è difficile pensare che quel volto non fosse la prima scelta del regista.

LEGGI ANCHE:– Stasera in tv, La maledizione della prima luna su Italia 1: gli errori nel film che non sapevate

È quello che sarebbe potuto succedere con il celebre film di Tim Burton del 1990, in cui Johnny Depp è il ragazzo artificiale che conquisterà il cuore della bella Winona Ryder.

Quarto film di Tim Burton, che considera questa pellicola la più rappresentativa del suo universo cinematografico, ‘Edward mani di forbice’ è una rivisitazione de ‘La bella e la bestia’. Un racconto senza tempo, acclamato dalla critica e dal pubblico. E sebbene Johnny Depp sia straordinario (e pensare ad Edward con un altro volto è difficile), il ruolo inizialmente fu offerto a Tom Cruise.

La star di Mission Impossible, che all’epoca aveva 28 anni e già 12 film all’attivo tra cui capolavori come Rain Man e Top Gun, in un primo momento aveva accettato il ruolo. A rivelarlo è stato proprio Depp in un’intervista riportata da The Thing.

“La 20th Century Fox era interessata a me per il ruolo principale, ma sapevo che avevano qualcun altro in mente. Qualche giorno dopo, infatti, mi chiamarono per dirmi che lo studio aveva scelto l’altro attore e così ho scoperto che si trattava di Tom Cruise”.

Johnny Depp

Che cosa ha fatto fare marcia indietro a Cruise?

Pare che il divo di Hollywood avesse molte domane considerate inopportune su quel ruolo e che non fosse convinto del dover nascondere il suo volto sotto quell’aspetto pallido caratteristico di Edward. Stando a quanto raccontato dalla sceneggiatrice del film, Caroline Thompson, Cruise voleva sapere ad esempio come il ragazzo androide facesse ad andare in bagno. Domande che non piacquero né a lei né a Burton.

“Voleva sapere come faceva Edward ad andare al bagno. Faceva questo tipo di domande riguardo il personaggio che non erano adatte a un personaggio come quello. Parte della poeticità della storia risiedeva proprio nel non doversi chiedere cose come: Come fa ad andare in bagno? Come ha vissuto senza mangiare per tutti questi anni? Tom Cruise non poteva fare il film senza ricevere risposta a questo genere di domande”.

Caroline Thompson in un’intervista al Dazed Digital nel 2015

Dopo un confronto con il regista Tom Cruise decise di lasciare il ruolo, che andò così a Johnny Depp che regalò un’interpretazione intensa e commovente capace ancora oggi di far sognare.

Crediti foto@Kikapress