Boldi e De Sica ‘Amici come prima’: la coppia di nuovo insieme al cinema. Intervista

La coppia di attori più natalizia della storia del cinema italiano è tornata: Boldi e De Sica 'Amici come prima' e più di prima!
- - Ultimo aggiornamento
loading

Boldi e De Sica ‘Amici come prima’: la coppia di nuovo insieme al cinema. Intervista

Nel 2018 dopo 14 anni Massimo Boldi e Christian De Sica sono tornati insieme sul grande schermo in ‘Amici come prima’. Non lasciatevi ingannare, non è un cinepanettone ma finalmente il Natale ha di nuovo senso.

“Ritrovarsi è stato straordinario – dice Massimo Boldi ai nostri microfoni – E’ stato come se fosse passata solo una notte, non tredici anni. Come se ci fossimo lasciati la sera prima con un ciao ci vediamo domani. E quel domani è arrivato”

Boldi e De Sica in ‘Amici come prima’ tornano con più verve che mai per raccontare una storia di amore e amicizia, perfetta anche per le vacanze di Natale. E lo fa con ironia e umorismo senza mai sconfinare nella volgarità. Tante le citazioni ai loro film e non solo. Ecco cosa ci hanno raccontato i due attori.

Sinossi del film

Cesare (Christian De Sica) è lo stimato direttore del Relais Colombo, hotel di lusso di Milano. Con l’arrivo di nuovi soci cinesi intenzionati a rivoluzionare tutto, Luciana (Regina Orioli), figlia di Massimo Colombo (Massimo Boldi), storico proprietario dell’hotel, licenzia per primo proprio il direttore. Cesare, rimasto senza lavoro, scopre che Luciana sta cercando per suo padre una badante, ed è disposta a spendere 5000 euro al mese pur di arginare il vivace e arzillo Massimo. La prospettiva di uno stipendio così allettante spinge Cesare a candidarsi. Aiutato dal suo amico Marco (Maurizio Casagrande) si traveste da donna e diventa la seducente Lisa che, travolgendo Massimo al primo incontro, viene assunta. Tra esilaranti imprevisti e situazioni equivoche, nasce un’intesa perfetta.  Cesare però non ha il coraggio di svelare la verità alla moglie Carla (Lunetta Savino) e al figlio Matteo (Francesco Bruni), che continuano a crederlo direttore dell’hotel. Per quanto tempo riuscirà a tenere nascosta a tutti la sua doppia identità?

foto@Medusa Film