Birds of prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn: 5 curiosità

Foto
L'11 febbraio grazie a Warner Bros. arriva un cofanetto da collezione di Birds of Prey. Ecco alcune curiosità sul film con Margot Robbie
- - Ultimo aggiornamento
loading

L’11 febbraio ‘Birds Of Prey (e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn)’ sarà disponibile in una fantastica edizione da collezione. 2 dischi 4k Ultra HD più la versione Blu Ray, il tutto accompagnato da un Comic Art Steelbook realizzato da Joelle Jones

In attesa di poter avere questo fantastico cofanetto nelle nostre videoteche grazie a Warner Bros. Entertainment, scopriamo 5 curiosità sul film che vede Margot Robbie vestire ancora una volta i panni della coloratissima e ‘pazzerella’ fidanzata di Joker.

Birds of prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn: 5 curiosità

LEGGI ANCHE:– La La Land, 10 cose che non sapete ancora sul film da premio Oscar

1 – Sebbene il cast che vediamo nel film ci sembri perfetto, non tutti gli attori sono stati la prima scelta. È il caso di Ewan McGregor che interpreta il villain del film Roman Sionis. Inizialmente erano stati contattati Sharlto Copley (il Wikus van der Merwe di District 9) e Sam Rockwell. Proprio pensando a quest’ultimo è stato costruito il personaggio poi interpreto da McGregor.

2 – Inizialmente il villain doveva essere Pinguino, ma dal momento che apparirà anche in The Batman di Matt Reeves interpretato da Colin Farrell, è stato deciso di inserire Sinions. Nel film di Reeves ad interpretare il ruolo di Bruce Wayne sarà Robert Pattinson. Il film dovrebbe uscire nel 2022, le riprese sono iniziate a gennaio 2020 poi fermate a causa della pandemia da Coronavirus a marzo 2020 e riprese nuovamente il 17 settembre.

3 – Nei fumetti da cui il film è ispirato, le Birds of Prey vengono fondate dalla ex Batgirl Barbara Gordon. Personaggio che inizialmente sarebbe dovuto apparire nel film interpretato da Kristen Stewart, ma poi il ruolo fu tagliato dallo script.

Margot Robbie: dalla scelta del costume al divieto per i minori di 17 anni

4 – Per la prima volta un film del DC Extendend Universe è vietato ai minori di 17 anni. Sebbene Birds of Prey sia l’ottavo film tratto del DC Extendend Universe Margot Robbie (co-produttrice del film e colei che per prima propose l’idea alla Warner) ha chiesto che venisse vietato ad una fascia di pubblico a causa del linguaggio molto forte, della presenza di violenza, di riferimenti sessuali e dell’uso di droghe. Così è stato negli USA mentre da noi non ha avuta alcuna limitazione. La Robbie partecipò anche alla scelta dell’outfit di Harley Quinn, affinché fosse meno sessista rispetto a quello indossato in Suicide Squad.

5 – Il film potrebbe essere il primo di una trilogia sulla ex fidanzata di Joker. Secondo alcuni rumors i successivi capitoli dovrebbero essere Gotham City Sirens e Birds of Prey vs. Gotham City Sirens. In attesa di vedere se sarà così, sappiate che la Robbie tornerà a vestire i panni di Harley Quinn in altri tre film: Gotham City Sirens, The Suicide Squad, e un altro progetto dove sarà con il Joker di Jared Leto.

Crediti foto@Kikapress

Guarda la photogallery
'Birds Of Prey (e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn)' il cofanetto da collezione
1 - Ewan McGregor non era la prima scelta
2 - il villain doveva essere Pinguino
Il personaggio di Barbara Gordon cancellato dallo script
+2