Amici Miei, Carlo Conti: ‘E’ il film della mia vita. Chi sono? Il Sassaroli, serio solo all’apparenza!’

In occasione della presentazione delle cinquine dei David Di Donatello 2019, Conti ha parlato del suo film preferito. Si tratta del capolavoro di Mario Monicelli, Amici miei che per Carlo Conti è il film della vita. La nostra intervista
- - Ultimo aggiornamento
loading

Era il 1975 quando al cinema arrivava uno dei film cult del cinema italiano: ‘Amici Miei’. Carlo Conti in occasione della presentazione delle cinquine dei David di Donatello 2019, ha raccontato di come sia legato a questo film.

Amici Miei, Carlo Conti: ‘E’ il film della mia vita. Chi sono? Il Sassaroli, serio solo all’apparenza!’

[vip id=”7456″]Carlo Conti [/vip]tornerà a condurre i premi David Di Donatello 2019 e durante la presentazione delle cinquine, non è mancata a più riprese la domanda ‘Qual è il tuo film preferito?‘. Conti si è sfilato dall’impasse con eleganza e ironia. “Allora, il mio film preferito è ‘Amici Miei’. E no non ho visto nessuno dei 300 e più film candidati ai David!”

Scherzi a parte ovviamene ha visto alcuni dei film in concorso, il film di [vip id=”20252″]Mario Monicelli[/vip] è veramente il suo preferito. ‘Amici miei’ per Carlo Conti è il film della sua vita, e a Firenze ha un gruppo di amici che rispecchia molto il quintetto del film (composto da il conte Mascetti, il Melandri, il Sassaroli, il Perozzi, il Necchi).

Il poster di Amici Miei
La locandina di Amici Miei @Kikapress

“A Firenze con Leonardo Pieraccioni abbiamo un gruppo di amici che rispecchia molto il quintetto originale. Io sono il Sassaroli: apparentemente molto serio, ma sotto sotto un gran burlone”.

Secondo Carlo Conti ci sono film di cui non si può fare un remake e ‘Amici miei’ è uno di quelli.

“Amici miei non si può riproporre – spiega Conti ai nostri microfoni – Perché Monicelli non c’è più, perché non ci sono più quei cinque grandi attori non ci sono più. Ma irripetibile anche quella leggerezza che c’era un tempo. Ogni cosa ha il suo fascino per il periodo storico in cui è stata fatta”.

Amici Miei, 'indimenticabile scena degli schiaffi alla stazione
Amici Miei, l’indimenticabile scena degli schiaffi alla stazione. @Kikapress

[vip id=”191050″]Giorgio Panariello[/vip] non è della partita, mentre chi sarà secondo voi [vip id=”7533″]Leonardo Pieraccioni[/vip]? Sappiamo, perché a telecamere spente ce lo ha detto Conti, che non è nè il Mascetti nè il Melandri. Restano solo due opzioni: a voi la scelta!

crediti foto@Kikapress