‘Addio’ ai fratelli Wachowski: ora sono sorelle Wachowski

Foto
Addio ai fratelli Wachowski: ora sono le sorelle Wachowski Prima erano Lerry e Andy Wachowski, fratelli e registi della saga di successo Matrix. Adesso sono […]
-
loading

Addio ai fratelli Wachowski: ora sono le sorelle Wachowski

Prima erano Lerry e Andy Wachowski, fratelli e registi della saga di successo Matrix. Adesso sono le sorelle Wachowski. 

Nel 2012, dopo un percorso durato anni e iniziato già nel 2013 dopo l'uscita di Matrix Reloded, Larry ha deciso di compiere un passo importante ed è diventato Lana.

Siamo nel 2016 e anche Andy annuncia il termine della sua transizione: adesso si chiama Lilly. "Si è vero l'ho fatto e mia moglie Alisa Blasingame la mia famiglia e i miei amici lo sanno" scirve Lilly nella lettera aperta pubblicata dal Windy CIty Times di Chicago che si occupa di tematiche LGBT. 

Sorelle Wachowski: la decisione di Andy di diventare Lilly

Non più fratelli Wachowski dunque, ma sorelle. Un percorso lungo e difficili quello della transizione, che come scrive Lilly, non finirà "ho passato la mia vita a fare questa transizione e continuerò a farla per il resto della mia vita". Il comingout di Lilly/Andy è stato un po' forzato: a quanto pare un giornalista britannico del Daily Mail, aveva fatto sapere al regista che stava scivendo un articolo proprio sulla transizione dei due fratelli Wachowski. Questo ha spinto Lilly a scrivere la lettera in cui si scaglia contro i mass media, racconta delle difficoltà affrontate e benedice il sstegno della sua famiglia. 

"Sapevo che a un certo punto avrei dovuto affrotare il pubblico. Quando vivi come una persona transgender libera è piuttosto difficile nasconderlo. Volevo però un po' di tempo per riordinarmi le idee e sentirmi a mio agio. Ma a quanto pare in sono io che posso deciderlo. – scrive Lilly Wachowski, che prosegue raccontando le difficoltà della transizione "Essere transgender non è facile. Viviamo in un mondo di genere binario imposto dalla maggioranza. Questo significa che quando si è transgender si deve affrontare la dura realtà di vivere il resto della via in un mondo ostile. Mi sono sentita fortunata per aver vuto il sostegno della famiglia e i mezzi per medici e terapisti che mi hanno dato la possibilità di sopravvivere lungo qiesto porcesso. Altre persone senza sostegni, mezzi e privilegi non hanno questo lusso e molti non sopravvivono."

Infine Lilly ringrazia la sorella Lana che ha fatto questo passo prima di lei e le ha dato il coraggio per andare avanti e coclude scrivendo "Senza l'amore e il sostegno di mia moglie, dei miei amici e familiari non sarei dove sono oggi".

Guarda la photogallery
Addio ai fratelli Wachowski: ora sono sorelle Wachowski
Addio ai fratelli Wachowski: ora sono sorelle Wachowski
Addio ai fratelli Wachowski: ora sono sorelle Wachowski