Lucus, la startup che fa viaggiare prima di partire

Tecnologia e viaggi sono sempre più connessi, e l’esperienza inizia ancora prima di spostarsi da casa. Ecco le proposte di Lucus.
-
loading

Secondo le ultime indagini, l’84% degli italiani ritiene che la tecnologia sia fondamentale nell’esperienza di viaggio. Fin dal processo di scelta della meta e poi nella prenotazione, infatti, l’esigenza è quella di prolungare nel tempo l’interesse e il piacere della scoperta. È il cosiddetto neverending tourism, nuovo approccio che ‘coccola’ il turista e lo rende parte attiva sia nel pre-partenza sia una volta tornato a casa.

Personalizzare il viaggio, conoscerne le tappe immancabili, scoprire i lati più autentici di un paese e vedere in anteprima l’alloggio. Sono solo alcune delle richieste che i viaggiatori di oggi avanzano, stando a quanto rilevato da Oracle Hospitality. La tecnologia diventa, in questo senso, uno strumento fondamentale ed è in questa direzione che si muove l’offerta di Lucus (ex Miravilius), il Club dei Viaggiatori Digitali. Il nuovo servizio permette di visitare in anteprima e senza filtri la destinazione grazie a una serie di collegamenti in diretta con un esperto che si trova direttamente sul posto.

Lucus
Foto da Ufficio Stampa Startup Geeks

“Per ogni appassionato di travel, il viaggio inizia nel momento stesso in cui si inizia a pensarci”, spiega Chiara Lévêque, Marketing & Communication Manager di Lucus. “Organizzare ogni singolo spostamento e dettaglio diventa un piacere e con Lucus vogliamo rendere questa fase ancora più divertente e interattiva. Immaginiamo ad esempio di poter organizzare una serata tra amici per partecipare in diretta ai collegamenti con gli Esperti sul posto”.

“Con Lucus – prosegue – si può vivere l’emozione di vedere in anteprima e senza filtri i luoghi che si andrà a visitare, avendo la possibilità di fare domande in tempo reale per assicurarsi un’esperienza di viaggio il più possibile autentica e originale”. Lo scopo è permettere di preparare al meglio l’itinerario di viaggio, grazie a notizie aggiornate e verificate. Lucus, infatti, permette di effettuare dei veri e propri walking tour live della città con una guida che ne racconta in anteprima i segreti.

Natale 2022, i consigli degli Esperti

Proprio gli Esperti di Lucus hanno suggerito una serie di mete per trascorrere le vacanze di fine anno. Tra le destinazioni italiane, spicca Gubbio con il suo Albero di Natale Gigante lungo le pendici del Monte Ingino. L’installazione luminosa, alta 750 metri e larga 450, richiede ben 1300 ore di lavoro per montare le centinaia di luci colorate. Consigliate anche una visita ad Arezzo e provincia, Cernobbio e Pezze di Greco. In questa frazione del Comune di Fasano di Puglia, si tiene un celebre presepe vivente che si svolge all’interno delle lame, antiche grotte scavate dal fiume.

LEGGI ANCHE: — La magia delle feste con le ‘Lucine di Natale’, ecco dove

Allargando lo sguardo all’Europa, gli Esperti consigliano Stoccolma con le sue magiche atmosfere invernali e Canterbury con il tradizionale mercato di Natale. E ancora, Český Krumlov, cittadina patrimonio UNESCO in Repubblica Ceca. Infine, per chi può spostarsi anche al di fuori del vecchio continente, tra le destinazioni raccomandate ci sono Betlemme, con la Messa di Mezzanotte, Chefchaouen, in Marocco, e Taxco de Alarcón, per respirare il profumo più autentico del Messico.

Lucus
Foto da Ufficio Stampa Startup Geeks

Oltre ai Viaggi Digitali in diretta, Lucus propone due nuove possibilità: i Viaggi Digitali on demand e i Live Talk con la Guida che, collegata in diretta risponde alle domande dei viaggiatori. Per entrare a far parte del Club dei Viaggiatori Digitali Lucus basta iscriversi su www.lucus.eu  e accedere gratuitamente per 30 giorni. Quindi, si può decidere se sottoscrivere l’abbonamento o limitarsi alla versione free.

Foto da Ufficio Stampa Startup Geeks

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!

 
Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!