Alessandra Marchioni: «Le mille anime dei fumetti Panini»

A Lucca abbiamo intervistato Alessandra Marchioni, Editorial Coordinator & Advisor di Panini e Planet Manga.
-
Alessandra Marchioni: «Le mille anime dei fumetti Panini»

Al Lucca Comics & Games 2022, Panini è stato protagonista di un intero padiglione, capiente abbastanza per contenere tutte le novità dell’editore. Un grande rientro a Lucca, dunque, ma anche tantissimi volumi da presentare al pubblico. Ne abbiamo parlato con Alessandra Marchioni, Editorial Coordinator & Advisor di Panini.

LEGGI ANCHE: Andrea Freccero, Art Director di Topolino: «Il fumetto Disney italiano è esportato in tutto il mondo»

«Quest’anno è l’anno del grande rientro dopo due anni. – ci dice Alessandra – In generale, causa pandemia, avevamo veramente bisogno di esplodere in tutta la nostra fumettità. E non solo. Quindi abbiamo preso uno spazio degno dell’evento. Ed è uno spazio meraviglioso, che di solito viene usato come Museo. Un edificio insigne di Lucca. Abbiamo deciso di riempirlo con le nostre novità editoriali, che sono multiformi perché Panini ha molte anime».

La parte centrale – secondo la Marchioni – è attualmente Planet Manga. «Sta esplodendo, perché negli ultimi tre anni i manga hanno avuto un enorme successo nel mondo del fumetto», commenta. Ma non bisogna dimenticare le linee sui supereroi americani (da Marvel a DC Comics) e il fumetto italiano.

«Ultimo ma non ultimo i collezionabili, le card e le figures collettibles che hanno reso Panini famosa nel mondo».

La sfida di Panini

Il futuro è dunque tutto da scrivere. A partire dalle nuove idee e dai cosiddetti emergenti. Partendo dal successo di Somnia – scritto da Liza E. Anzen e disegnato da Federica Di Meo – chiediamo ad Alessandra quanto sia importante per Panini puntare sulle nuove leve.

«La prima cosa per un editore sono i lettori, e ora sono tanti. – ci risponde – Ultimamente l’universo del mondo del fumetto è cambiato tanto. Con la pandemia, sembra che le persone abbiano riscoperto il piacere di leggere. E se i manga hanno visto una crescita esponenziale, anche altri fumetti italiani vanno inquadrati in un contesto di crescita. Addirittura precedente a questo periodo storico».

E sembra che a Panini non manchino le proposte.

«Io seguo i manga – precisa Alessandra – su cui non abbiamo uno storico molto lungo. Però Somnia è già alla terza edizione. È un manga che si rifà a uno stile shōjo molto classico, ma rielaborato dalle due autrici. Propone tematiche fantasy in stile originale. Partiamo da lì, ma cerchiamo di unire le esperienze di auto-produzione con il nostro storico rilevante. Pubblichiamo Leo Ortolani e Milo Manara, ma siamo sempre contenti di pubblicare nuove opere. Soprattutto ora che il fumetto affronta una fioritura senza precedenti».

Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!

 
Newsletter

Iscriviti a Funweek,
ogni settimana il meglio di
cinema, tv e gossip!