Udinese, mister Gotti: “Contento che Juve non festeggi stasera” 

“Non me l’aspettavo di vincere. La cosa più bella è che i ragazzi hanno fatto tutto quello che potevano fare per far sì che accadesse. […]
- - Ultimo aggiornamento

“Non me l’aspettavo di vincere. La cosa più bella è che i ragazzi hanno fatto tutto quello che potevano fare per far sì che accadesse. Sta mattina avevamo 12 giocatori della squadra, Samir si è voluto aggregare dicendo che 20 minuti poteva farli. Queste sono cose belle per il gruppo”. Lo ha detto Luca Gotti, allenatore dell’Udinese, a Sky Sport dopo la vittoria sulla Juventus. “Quando giochi contro la Juventus fai quello che ti viene concesso. Ci sono momenti in cui la Juve schiaccia chiunque nella metà campo e devi fare l’incudine poi ci sono momenti in cui lascia campo e fai il martello”. 

“Cosa ci siamo detti con Sarri? Non ci siamo neanche visti. Sono molto contento per lui perché virtualmente il campionato è suo. Lui e il suo gruppo di lavoro se lo meritano. Sono anche contento che non festeggi qui stasera”, ha aggiunto Gotti. “Questa squadra merita una classifica molto diversa per quello che esprime in partita. Questa sera c’è stata una sorta di nemesi dove a fronte di poche occasioni abbiamo trovato più gol rispetto al solito. Il fatto che una provinciale abbia la pazienza di costruire non è così scontato. Che problema ha la Juve? Una squadra che può vincere il campionato a quattro dalla fine ha problemi relativi. Vinceranno lo scudetto e poi si presenteranno alla Champions. Nella partita singola la Juve è competitiva con qualsiasi squadra al mondo”. 

“Fofana pronto per una big? Sia De Paul che Fofana hanno le possibilità di calcare i massimi palcoscenici. Fofana ha doti fisiche e comprensione del calcio che lo rende presentabilissimo a qualsiasi livello. Stasera ha fatto una grandissima partita, con un gol così all’ultimo”, ha concluso Gotti.