Benigni diffida Report ma il servizio va in onda lo stesso, è polemica

| Video - Foto
Nella puntata del 17 aprile, Report ha raccontato il flop del progetto di Benigni di trasformare Papigno negli Umbria studios, che avrebbero dovuto far concorrenza addirittura a Cinecittà. Scoppia il putiferio su Twitter
di Eleonora D'Urbano - 18 Aprile 2017

Report, il flop di Benigni e la diffida: è polemica sul servizio del 17 aprile

Continuano le grandi inchieste di Report, condotto da quest'anno da Sigfrido Ranucci e dopo aver puntigliosamente messo il naso nel lauto giro d'affari di famosi chef stellati italiani (ECCO COS'HANNO SCOPERTO SUL CONTO DI CANNAVACCIUOLO, CRACCO, BARBIERI, BASTIANICH ECC...), la trasmissione di Rai3 si è occupata di cinema, di tax credit, finanziamenti e flop.

In particolare, nella puntata andata in onda il 17 aprile, Report ha investigato su Roberto Benigni e il progetto di trasformare Papigno (in provincia di Terni), dove ha girato La vita è bella e Pinocchio, negli Umbria Studios e fare addirittura concorrenza a Cinecittà.

Gli inviati di Report hanno ricostruito la complicata vicenda arrivando a ipotizzare che tra fondi pubblici europei, statali e locali il Premio Oscar avrebbe ricevuto 16milioni di euro e che il maxi debito dell'attore fiorentino, stimato intorno ai 5milioni di euro, sarà presto a carico dello Stato.

Nel 2005, stando a quanto mostrato da Report, i debiti sono stati rilevati dalla società Cinecittà Studios, attraverso una cordata di Luigi Abete, Aurelio De Laurentiis e Andrea Della Valle, senza tuttavia rilanciare gli Umbria Studios; a breve, però, Cinecittà diventerà pubblica, dunque i 5 milioni di euro dovranno essere pagati dai contribuenti.

Roberto Benigni ha diffidato il programma di Rai3 per voce del legale suo e della moglie Nicoletta Braschi, ma il servizio è andato in onda lo stesso, suscitando non poche polemiche: il cugino del Premier, l'avvocato Michele Gentiloni Silveri, ha annunciato una probabile richiesta di risarcimento danni per l'anticipazione mostrata lunedì scorso.

C'è da dire che il servizio sui finanziamenti ai solitI noti del cinema italiano ha fatto surriscaldare gli animi degli spettatori e sui social, per esempio, Sabina Guzzanti cinguetta: “Si vocifera che la puntata di stasera #report sui finanziamenti Rai al cinema sia molto forte”, mentre un altro utente tuona “La situazione descritta da #report in merito a Benigni è anche peggio di quanto immaginassi” e leggiamo ancora “#report 400 milioni di euro per cinema e televisione mentre ai terremoti non danno neanche i soldi delle donazioni..... Mah!

Fotogallery@Social
 
I film in tv oggi
di Brad Bird
su Italia 1, alle 21:15
su Italia 1, alle 21:20
di Stephen Daldry
su Iris, alle 21:00
di Neri Parenti
su Italia 2, alle 21:10