Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea: ingresso Gratuito

| Foto

Domenica ingresso gratuito per tutti alla Galleria Nazionale di Roma in occasione della prima domenica di ogni mese. Info, orari e mostre

Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea: ingresso Gratuito

Ingresso gratuito alla GNAM in occasione della prima domenica di ogni mese

Domenica 1 Ottobre 2017 2017 torna la Domenica al Museo alla Galleria Nazionale.

Potete visitare le mostre:
- Time is Out of Joint: lagallerianazionale.com/time-is-out-of-joint
- /Uncinematic. George Drivas: lagallerianazionale.com/uncinematic-george-drivas
- Corpo a corpo | Body to body: lagallerianazionale.com/corpo-a-corpo-body-to-body
- Conversation Piece. Opere dalla collezione "la Caixa" d'Arte Contemporanea: lagallerianazionale.com/conversation-piece

L'ingresso alla Galleria Nazionale potrebbe essere contingentato per garantire una migliore fruizione. Ultimo ingresso ore 18.45.

L’ingresso è gratuito per tutti.

In occasione della prima domenica del mese sarà possibile visitare gratuitamente la Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma e le mostre in corso.

ore 8.30 - 19.30 (ultimo ingresso 18.45)

Ingresso gratuito

Info pubblico

Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea

viale delle Belle Arti 131, Roma

T + 39 06 32298221

lagallerianazionale.com

--

CURIOSITA'

Proclamati i vincitori del Museum Beauty Contest diretto da Paco Cao
 

Miss e Mister Galleria Nazionale hanno ora un volto: i vincitori sono la protagonista di Sogni di Vittorio Corcos e il Nudo di un ignoto pittore francese, non senza colpi di scena

 

Nudo accademico di artista ignoto francese e Sogni di Vittorio Corcos sono stati incoronati questa sera Mister e Miss Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea 2017. Il concorso Museum Beauty Contest diretto dall’artista spagnolo Paco Cao si è concluso con una vera e propria rappresentazione teatrale che ha trasformato il Salone Centrale del museo in un palcoscenico.

 

Negli spazi della mostra con la cornice dei 70 ritratti, la proclamazione dei due vincitori, scelti dal pubblico dopo sei mesi di votazione, è inscenata come un omaggio a Luchino Visconti e al grande cinema italiano ed è accompagnata dalle musiche di Giuseppe Verdi e di Richard Wagner, i due compositori storicamente rivali.

Durante la cerimonia non sono mancati i colpi di scena: Giuseppe Verdi, scelto all’unanimità dal voto del pubblico, ha rifiutato il premio e ceduto la corona al Nudo accademico.

I personaggi raffigurati nelle opere si sono animati come reali concorrenti attraverso l’interpretazione di due attori, e sono stati premiati di fronte al pubblico che ha potuto assistere all’incoronazione delle opere vincitrici spostate per l’occasione su podi dorati al centro della sala.

 

Lì resteranno per tutta la durata della mostra dei ritratti, fino al 1 maggio 2017.

 

Giuseppe Nudo e Maria Sogni – questi i nomi di fantasia che l’artista ha dato ai personaggi – saranno i testimonial della Galleria Nazionale per l’intero anno insieme ai vincitori delle menzioni d’onore: il premio Mister Eleganza va al Principe Aleksandr Ivanovic Barjatinskij (Horace Vernet, Ritratto del Principe Barjatinskij, 1837), Mister Simpatia se lo aggiudica Giuseppe Uomo (Albert Friscia, Ritratto d’uomo, 1936); Miss Eleganza va a Maria Polymnia (John Lavery, Polymnia, 1909), mentre Miss Simpatia lo vince Luce Balla (Giacomo Balla, Veli rosa. Ritratto di luce, 1921). La cerimonia, accompagnata da musica classica e lancio di coriandoli d’oro, è stata documentata da Paco Cao come tutte le altre fasi del progetto, per realizzare un documentario che racconterà il Museum Beauty Contest e la residenza dell’artista alla Galleria Nazionale.

 

La mostra con i 70 ritratti – in gara dal 10 ottobre 2016 – resterà aperta al pubblico fino al 1 maggio 2017.

 

--

La Gnam è la più grande collezione di arte contemporanea italiana: Possiede oltre 4 400 opere di pittura e scultura e circa 13 000 disegni e stampe di artisti – prevalentemente italiani – dell'Ottocento e del Novecento. Nelle sue 55 sale è possibile vedere i capolavori della collezione, circa 1 100 opere.

È l'unico museo nazionale dedicato interamente all'arte moderna: in molte città capoluogo di regione esistono gallerie d'arte moderna ma sono comunali.

Sapete che la Galleria fu trasferita a Valle Giulia, per l’Esposizione Universale del 1911?

STORIA

Istituita nel 1883 con la missione di documentare l'arte "vivente", la Galleria fu trasferita a Valle Giulia, per l’Esposizione Universale del 1911, dove ha ancora sede nel monumentale palazzo di ispirazione neoclassica e gusto Liberty del tempo, realizzato l'architetto Cesare Bazzani.

LA GALLERIA NAZIONALE DI ROMA - OGGI
La Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea oggi si mostra sotto una luce diversa!
Il mese scorso, ottobre 2016, la Galleriaha scritto un nuovo capitolo della sua storia portando a compimento l’ampio processo di trasformazione, riorganizzazione e riallestimento con la restituzione al pubblico di spazi completamente rinnovati e la profonda rilettura delle sue collezioni.

THE TIME IS OUT OF JOINT

L’esposizione, il cui titolo cita i versi dell’Amleto di William Shakespeare “The time is out of joint”, sonda l’elasticità del concetto di tempo, un tempo non lineare, ma stratificato, che sembra porre in atto il dilemma dello storico dell’arte Hans Belting “la fine della storia dell’arte o la libertà dell’arte”.

È il definitivo abbandono di qualsiasi linearità storica, per una visione che dispiega, su un piano sincronico, le opere come sedimenti della lunga vita del museo: da Giacomo Balla, Gustav Klimt, Lucio Fontana, Alberto Giacometti a Cristina Lucas, Adrian Paci, Sophie Ristelhueber, per citarne alcuni.

La Galleria Nazionale si propone oggi come luogo di scoperta, aperto alla ricerca e alla contemplazione, e spazio di riflessione sui linguaggi, sulle pratiche espositive e sul ruolo del museo contemporaneo.

‘Time is out of joint’ mette insieme circa 500 pezzi per 170 artisti. Le sale del museo sono state completamente rinnovate sotto la direzione di Cristiana Collu, che guida la struttura resa autonoma dalla riforma dei musei.

INFORMAZIONI

ORARI

Orari di apertura

Martedì-domenica ore 8.30-19.30
Chiuso lunedì, 25 dicembre, 1 gennaio, 1 maggio

Ultimo ingresso alle ore 18.45

BIGLIETTO

Prima domenica di ogni mese: ingresso al museo gratuito per tutti.

Tariffa ordinaria

biglietto intero: € 10,00

biglietto ridotto: € 5,00

– cittadini UE di età compresa tra i 18 e i 25 anni
– docenti delle scuole statali dell’UE

biglietto gratuito:
– visitatori di età inferiore a 18 anni
– docenti e studenti dell’Unione Europea delle facoltà di architettura, di conservazione dei beni culturali, di scienze della formazione e dei corsi di laurea di lettere e materie letterarie con indirizzo archeologico o storico-artistico delle facoltà di lettere e filosofia
– giornalisti con tesserino in corso di validità
– studenti in possesso della Carta “Io Studio”
– guide turistiche
– soci ICOM
– dipendenti MiBACT
– prima domenica del mese #Domenicalmuseo

COME ARRIVARE
Tram: 3 e 19, viale delle Belle Arti

Autobus: 88 - 95 - 490 - 495, M, piazzale del Fiocco

Metropolitana: linea A - fermata Flaminio

Ferrovia: linea Roma-Viterbo - capolinea piazzale Flaminio

Dove:
Viale delle Belle Arti 131 Roma
Quando:
Il 01 ottobre 2017