L’obelisco di Villa Celimontana nasconde un macabro segreto

Giacciono nascoste qui sotto le mani di uno sfortunato operaio
di Eleonora D'Urbano
L’obelisco di Villa Celimontana nasconde un macabro segreto
Roma oltre i luoghi comuni, oltre gli stereotipi e le critiche... ecco la Roma che ci piace: quella che risorge ogni volta che si scopre una leggenda nuova, una storia ancora non ascoltata, un monumento di cui non si conosceva l’esistenza.
 
La nostra città continua a regalarci chicche e segreti custoditi sinora, come quello macabro e terribile nascosto sotto l’obelisco di Villa Celimontana.
 
L’obelisco in questione è di origine egizia e riporta il nome di Ramses II (1279-1213 a.C.), portato a Roma nel XV secolo per decorare un tempio di Iside sul Campidoglio. Nel 1582 divenne un regalo che il senato romano fece al duca Ciriaco Mattei per ringraziarlo della sua preziosa collaborazione con i musei capitolini, per conto dei quali aveva raccolto preziosissime opere d’arte.
 
Il duca lo fece restaurare, collocandolo sopra un masso rosso vivo in modo da diventare un ornamento ben integrato nello stile architettonico della villa. Facciamo però un salto nel 1820, quando fu don Manuel Godos ad acquistare la prestigiosa residenza nella capitale e diventarne proprietario. Il principe della Pace e di Bassano volle restaurarlo completamente e spostarlo da un’altra parte.
 
Per l’occasione Don Manuel diede una grande festa cui invitò i personaggi più in vista della Roma dell’800, e proprio durante quei momenti di gioia e spensieratezza si consumò la tragedia.
 
Un operaio che lavorava per il signore era intento a pulire il basamento dell’obelisco dalla ghiaia, quando una corda si ruppe e il masso pesante cadde sulle sue mani, tranciandole di netto.

Leggenda vuole che lo sfortunato operaio, apprezzato in città per la sua allegria, impazzì dal dolore e Don Manuel, rapito dai sensi di colpa, lo prese con lui conferendogli un lauto vitalizio.
 
Le leggende da scoprire sono ancora moltissime, continuate a seguire Funweek.it, non ve ne pentirete!

 

Funweek.it
 

Roma
Milano
Roma si illumina con RGB Light Experience

Dal 27 al 29 ottobre 2017 torna il primo festival gratuito di light art della Capitale

Palazzi di Roma a porte aperte: programma

Palazzi aperti Roma 2017: apertura straordinaria con visite guidate di palazzi romani, veri e propri gioielli, solitamente chiusi al pubblico. Programma


Pedalata di luna piena a Roma: vi piace l'idea?

Luna piena Sabato 4 Novembre - Pedalata in notturna per godersi la luna piena, gli amici e per rendere la città più bella... Vi piace l'idea?


Mangasia al Palazzo delle Esposizioni di Roma: info e costo biglietto

Al Palazzo delle Esposizioni di Roma in mostra a più ampia selezione di opere originali del fumetto asiatico. Buona parte di esse non è mai stata mostrata fuori dal proprio paese d’origine!


Orto Botanico a Roma: orari e biglietti

L’orto botanico di Roma con i suoi dodici ettari di parco e circa 2.000 metri quadrati di serre è uno dei maggiori d’Italia.Info orari e costi


Carolyn Smith, un flashmob a Milano contro il tumore al seno: "Scendo in piazza per tutte le donne" 2

Carolyn Smith annuncia in un videomessaggio un flashmob a Milano per lottare contro il tumore al seno. L'iniziativa andrà poi in tv.

Paolo Cevoli rilegge la Bibbia a teatro: 'Adamo? Un playboy romagnolo'

Lo spettacolo sarà a Milano il 10 e l'11 ottobre. Tutti le date nell'articolo.


Tutto pronto per la prima edizione della Milano Music Week: si parte con Niccolò Fabi

Dal 20 al 26 novembre, Milano si trasformerà in una festa a cielo aperto, ricca di eventi musicali. La prima edizione della Milano Music Week sarà aperta da Niccolò Fabi.


La ‘Fenomenologia di Raffaella Carrà’ alla Fondazione Prada di Milano

La 'maratona' ripropone integralmente i due varietà Milleluci e Ma che sera, che hanno a loro modo stravolto le regole della tv italiana.


Mariano Di Vaio alla Milano Fashion Week per il suo primo e-shop: "I followers? Quanta responsabilità!"

La nostra intervista a Mariano Di Vaio, a Milano per la MFW. Ecco cosa ci ha raccontato il top influencer sul suo primo e-shop