Il Decibel Party chiude un 2017 di soddisfazioni, Enrico Ruggeri: “Sanremo? Perché no?” Video

Enrico Ruggeri racconta il Decibel Party, due appuntamenti che chiudono la stagione fantastica dei Decibel e commenta la possibilità di approdare a Sanremo

Il 2017 è stato sicuramente un anno eccezionale per i Decibel, tra reunion e incredibili live. La festa, tuttavia, per Enrico Ruggeri, Silvio Capeccia e Fulvio Muzio non è ancora finita: il 24 ottobre e il 6 novembre ci sarà infatti un doppio Decibel Party. Per la precisione, il 24 ottobre i Decibel suoneranno al Le Roi di Torino, mentre il 6 novembre approderà al Fabrique di Milano. Saranno i due ultimi concerti stagionali dei Decibel e, per l’occasione, non mancheranno sorprese e amici del trio.

Insieme a Ruggeri e amici, ci saranno Paolo Zanetti (chitarre) Fortu Sacka (basso) e Alex Polifrone (batteria).

Il ritorno dei Decibel: la nostra intervista

Abbiamo intervistato Enrico Ruggeri per farci raccontare quest’anno straordinario e cos’altro dobbiamo aspettarci, in futuro, dai Decibel. Il palco dell’Ariston, ad esempio, è tra i loro pensieri?

“Andare a Sanremo non è mai stata una malattia per me. – precisa Enrico – Ci sono andato, non ho mai avuto snobismi. Credo, anzi, tra i cantautori di una certa area di essere quello che ci è andato più spesso. Se in questo periodo succede qualcosa, se arrivano un po’ di canzoni e se i miei tempi coincidono con quelli di Sanremo, perché no? In questo momento è tutto fumoso, non c’è niente di pragmatico”.

Di certo, i Decibel stanno continuando a lavorare e a suonare insieme. Per cui, come sottolinea Ruggeri ai nostri microfoni, questi due live sono sicuramente “un punto e virgola”.

“Stanno nascendo delle belle cose – precisa – e da questo punto di vista tira anche una bella aria”.